Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider

free streaming

newsletter


Inserisci la tua E-mail e rimani informato di tutte le novità ed eventi di Alman Music.

FABRIZIO CASALINO - Per Tutte le altre destinazioni

  • Giovedì, 04 Ottobre 2018 22:12

Anticipato dal singolo "I balconi di Milano" è da oggi disponibile in tutti i negozi e piattaforme digitali il nuovo album del cantautore genovese.

Noto al grande pubblico per i suoi personaggi a Colorado, Mai Dire Grande Fratello, Bulldozer, Glob (Giginho il brasiliano, Mirko, le parodie dei cantautori, Biondi, Grignani), Fabrizio inizia la sua carriera nel 1994 dal Premio Tenco proprio come cantautore, attività che non ha in realtà mai abbandonato continuando sempre a scrivere, accanto a testi comici, anche canzoni d'autore interpretate oltre che da lui stesso anche da altri importanti artisti del panorama italiano come Mario Biondi o Cristiano De Andrè. Oggi l'album “Per tutte le altre destinazioni” raccoglie canzoni scritte negli ultimi quindici anni. Nessuna comicità, magari alle volte un po' di ironia. 

"Questo album è  più di un disco, è un pezzo della mia vita. Sono le canzoni che ho continuato a scrivere e tenuto nello zaino, portandomele dietro ovunque andassi. I frammenti di un diario di viaggio esistenziale. C’è di tutto: atlantiche vastità e microscopiche claustrofobie, disillusioni suburbane, malinconie itineranti, slanci, miraggi azzurri, e qualche pugnalata." [...]

L'album “Per tutte le altre destinazioni” raccogle undici canzoni scritte dall'artista genovese negli ultimi quindici anni. Un album realizzato con la produzione artistica del chitarrista Andrea Maddalone. Fra i brani, morbide ballate acustiche (da Ciliegie a Vertigine), contaminazioni elettroniche (I balconi di Milano), atmosfere deandreiane (Maestrale) e canzoni più ritmate (da Sono contento a Spento). L’album contiene anche “L’uomo proiettile” con cui Fabrizio si è aggiudicato quattro targhe su quattro al Premio Bindi nel 2012.