Alman Music News

Disponibile in tutti i negozi e digital store da Cose Sonore / Alman Music la meravigliosa rilettura in chiave Dixie-Jazz del miglior repertorio Disney.

Anche la TIGER DIXIE BAND vuole festeggiare ed omaggiare Topolino in occasione del suo 90° compleanno. Lo fa come sempre a modo suo, rileggendo in chiave dixieland questa volta alcune delle canzoni e melodie più celebri del lascito disneyano, cominciando proprio da "Mickey Mouse March" (La marcia di Topolino). Da "Biancaneve e i sette nani" a "Il libro della giungla", da "Gli aristogatti" a "Mery Poppins", la Band si confronta con questo mondo sonoro senza tempo, in bilico tra storia e fantasia, con un programma che attraversa trasversalmente le produzioni Disney più antiche e più recenti, in grado di parlare la lingua del Jazz con i giovanissimi di oggi e di ieri e accorciando soprattutto le distanze tra cultura popolare ed arte. 

 

La Tiger Dixie Band si dedica sistematicamente al recupero del Jazz degli “anni ruggenti”, proponendolo con un approccio interpretativo originale ed attuale.     Le atmosfere tipiche del New Orleans e del Chicago Style, del Charleston e del Ragtime, sono filologicamente rispettate nel timbro e nello spirito (anche per via dell’utilizzo di alcuni strumenti originali dell’epoca) ma il sound è comunque filtrato attraverso le esperienze musicali più moderne dei singoli membri della Band che, fondendosi sui vari piani dell’esecuzione, dall’arrangiamento all’improvvisazione, evitano un risultato di carattere revivalistico esaltando invece la volontà di rendere evidente quanto questo genere musicale non sia invecchiato più dello Swing o del Bebop.

Sotto la produzione artistica dell’Associazione Culturale New Project, nell’album suonano Paolo Trettel (tromba), Stefano Menato (clarinetto), Fiorenzo Zeni (sassofono tenore), Luigi Grata (trombone), Enrico Merlin (banjo e chitarra), Stefano Caniato (pianoforte), Giorgio Beberi (sassofono basso), Roman Hinteregger (batteria).

 

Questa la Track-List:

01) Mickey Mouse March

02) The Bare Necessities (Il libro della giungla)

03) Heigh-Ho/Apple Strut (Biancaneve)

04) I Wan'na Be Like You (Il libro della giungla)

05) A Spoonful of Sugar (Mary Poppins)

06) The Aristocats (Gli aristogatti)

07) Cruella De Vil (La carica dei 101)

08) Prince Ali (Aladdin)

09) Ev'rybody Wants to Be a Cat (Gli aristogatti)

10) Who's Afraid of the Big Bad Wolf/Piggy Rhythm (I tee porcellini)

11) Bibbidi-Bobbidi-Boo/Mambo O (Cenerentola)

12) Hakuna Matata/King's Blues (Il re leone)

 

℗ 2018 COSE SONORE & © 2018 ALMAN MUSIC

COSE 17017 – EAN: 8056479410811

Distribuito da: SELF / BelieveDigital

 

INFO | PREVIEW | FREE STREAMING

 

 

Finalmente disponibile in tutti i negozi e digital store il nuovo album di Federico Stragà!

Il cantante de “L’astronauta”, di “Cigno Macigno”, di “Volere e volare” e tanti altri successi, torna con un album intenso e sincero. Dieci tracce in cui l'artista si racconta a cuore aperto senza perdere il proprio stile e la propria originalità.
«Questo è il primo disco in cui sono autore di tutti i brani. In passato ho vissuto lo scrivere canzoni quasi come un’autocostrizione, forse perché mi hanno sempre inquadrato come un cantautore, nonostante non avessi mai fatto niente per sembrarlo. Negli ultimi anni, ho deciso di imbracciare la chitarra e di approcciarmi alla scrittura con uno spirito diverso. Col tempo, ho scoperto che la costanza può tramutarsi in passione e che la passione è l’unico modo per fare qualcosa di genuino e magari anche di artistico. Scrivere è diventato un desiderio e i pezzi che compongono questo disco sono nati, proprio per questo, da una reale ispirazione e dalla voglia di dire qualcosa che mi rappresentasse con la massima sincerità.».

INFO | BUY | DOWNLOAD | FREE STREAMING | VIDEO

Federico Stragà nasce a Belluno il 10 luglio 1972. Approda a Sanremo Giovani nel 1997 e l’anno successivo gareggia fra le nuove proposte al Festival della Canzone Italiana cantando “Siamo noi”. Esce il suo primo album “Federico Stragà” e nel 2000 domina la stagione radiofonica con il singolo “L’astronauta”. Nel 2002 con la canzone “Il coccodrillo vegetariano” vince “Un disco per l’estate”. L’anno dopo ritorna al Festival di Sanremo, nella categoria big, interpretando “Volere volare” in coppia con Anna Tatangelo. Nel 2008, a sei anni dal suo esordio in un’inedita versione swing, esce il cd “Federico Stragà canta Frank Sinatra” che contiene alcuni tra i più grandi successi di The Voice. Questa interpretazione gli vale la partecipazione al Bologna Jazz Festival nel 2010 e il premio alla voce conferitogli dal Leggio D’oro nel 2013. Nel 2015 esce per Alman Music il singolo “Che Cos’è L’arte?”, traccia di chiusura di questo nuovo album. Oggi Federico vive a Bologna.

 

 

Disponibile da oggi in CD o in tutti i digital store INFINITE SPACE, ultimo progetto discografico del Pino Jodice Jazz Trio interamente ispirato al cosmo e sviluppato attraverso le composizioni originali del leader, internazionalmente riconosciuto e pluripremiato pianista, compositore, arrangiatore e direttore d'orchestra.  Il trio, con Luca Pirozzi al contrabbasso e Pietro Iodice alla batteria, è legato, oltre che da lunga amicizia, anche dall'importante affiatamento costruito attraverso oltre vent'anni di attività  concertistica. Per molti anni ritmica dell'Orchestra residente dell'Auditorio Parco della Musica di Roma, il Pino Jodice Jazz Trio vanta collaborazioni con artisti internazionali di importante fama: Mike Stern, Kenny Wheeler, Michel Portal, Bob Brookmeyer, Maria Scheneider, Bill Holmann, Nguyen Le, Dick Oatts, Tommy Smith,Paul Mc Candless, Dave Douglas, Frank Tiberi, George Garzone, Enrico Rava, Paolo Fresu e tantissimi altri.

Questo album è dedicato a due personalità tra le più autorevoli nel mondo scientifico: Stephen Hawking e Margherita Hack. Il loro approccio e la loro passione per la ricerca e le capacità divulgative dei misteri del Cosmo sono per me un modello da seguire nella mia ricerca musicale, nella composizione e nella divulgazione di questa materia. Il CD inizia con il decollo dell’Apollo 1... Salite con noi a bordo, chiudete gli occhi, ascoltate la musica e osservate lo straordinario spettacolo del Cosmo!

 

INFO | DOWNLOAD | FREE STREAMING

 

 

THIS IS MESTIZO - LATINO URBANO
Da oggi disponibile su Spotify una playlist transglobale senza confini: solo orizzonti... Oltre 3 ore di Musica selezionata da Marco El V Vecchi con Orishas The BestManu ChaoHueso NegroEl V and The GardenhouseSergent Garcia e tanti altri!

SCOPRILA!


Disponibile in tutti i negozi e digital store NUDE di BLUE DI GIADA.

Dall'opera al latin-jazz un album ispirato e dedicato alle donne in anticipo di una settimana sulla ricorrenza dell' 8 marzo.

La soprano altoatesina Giada Bucci (diplomata al Conservatorio di Vicenza e seguita poi nello studio del Bel Canto anche dal Maestro Pavarotti) oltre che come cantante lirica ha senz'altro fatto parlare di sé come implacabile paladina dei diritti della donna, impegnandosi in ogni occasione a combattere ogni forma di violenza o emarginazione della figura e soprattutto della creatività femminile. Ed è proprio la donna, intesa come simbolo universale, indelebile e senza tempo, il denominatore comune del nuovo album NUDE. Una donna che qui, attraverso le sue mille sfaccettature, vuole abbattere quelle endemiche barriere che ancora spesso dividono quella che potremmo definire la musica di ieri da quella di oggi. Un'unica e meravigliosa donna per un'unica e meravigliosa musica.

Prendendo ispirazione dalle celebri figure femminili protagoniste delle opere dei più grandi compositori (da Giulietta Capuleti a Violetta Valery, da Manon a Floria Tosca) con l'apporto creativo e gli arrangiamenti dell’ecclettico Gigi Grata, il progetto BLUE DI GIADA interpreta in una più moderna ed energica chiave Latin-Jazz gli amori, le gelosie, le felicità e le follie che hanno caratterizzato stereotipi femminili attraverso secoli di musica. Dall'opera al jazz non manca il passaggio attraverso la canzonetta ispirato dalle figure della felliniana Anita Ekberg e dalla Lazzarella di Modugno. 

L'album pubblicato da Alman Music (distribuzione Self) è stato realizzato fra Riva Del Garda e Bolzano ed è impreziosito dalla partecipazione di Gigi Grata (trombone, tromba, flicorno, basso elettrico), Renzo De Rossi (pianoforte), Sandro Giudici (batteria), Stefano Colpi (contrabbasso), Gregor Marini (chitarre), Fiorenzo Zeni (sassofoni tenore e soprano), Giorgio Beberi (sassofono baritono), Angel Ballester Veliz (sassofono contralto e flauto), José Antonio Molina Ponce (percussioni), Piero Pegoretti (pianoforte).

Questa la Track-List:

01 – GIULIETTA (L. Grata – G. Bucci) ispirata a Capuleti e Montecchi – Omaggio a Giulietta

02 – AS I WAIT (L. Grata – G. Bucci) Ispirato a Maria Stuarda– Omaggio a Mary Stuart

03 – REMEMBER ME ( H. Purcell) da Didone e Enea – Omaggio a Didone

04 – ADDIO DEL PASSATO (G. Verdi) – da La Traviata – Omaggio a Violetta Valery

05 – QUANDO MEN VO (G. Puccini) dalla Bohème – Omaggio a Musetta

06 – GHIACCIO BOLLENTE (P. Massara) – Omaggio a Anita Ekberg

07 – ADIEU NOTRE PETITE TABLE (J. Massenet) dalla Manon – Omaggio a Manon

08 – VISSI D’ARTE (G. Puccini) dalla Tosca – Omaggio a Floria Tosca

09 – LAZZARELLA (D. Modugno) – Omaggio a Sandra De Luca alias Lazzarella

10 – UN BEL DÌ VEDREMO (G. Puccini) da Madama Butterfly – Omaggio a Cio Cio San

11 – MUSIC FOR A WHILE (H. Purcell) Omaggio a chiunque si senta un po’ donna

12 – CON LA MUSICA SAPREI (L. Grata – G. Bucci) - Omaggio a me stessa

13 – LAMENTO D’ARIANNA (C. Monteverdi) da L’Arianna – Omaggio al mito di Arianna

14 – TU CHE DI GEL SEI CINTA (G. Puccini) dalla Turandot – Omaggio a Liù

 

INFO | FREE STREAMING | DOWNLOAD

 

 

 

Finalmente disponibile in tutti i negozi e digital store il nuovo album EDGES.

Eloisa Atti continua a contraddistinguersi per personalità e fantasia. Passando da un concept album ispirato all'Odissea (Penelope) ad un lavoro di ricerca sulla figura di Billie Holiday (Everything Happens for the Best), in questo EDGES ci trascina in un'originale Dreamy land americana. Dodici canzoni di quel genere transgenere che mescola country, folk, blues e suggestioni jazz che sanno di legno e di polvere. Missato a Tucson nei prestigiosi Wavelab Studios di Craig Schumacher e con un master curato dal premio Grammy Giovanni Versari, EDGES è un album di canzoni inedite che raccontano storie capaci di vibrare ancora allo sfumare della musica. 

Edges è una parola inglese ricca di significato: sono le estremità, i margini che racchiudono un'identità e al tempo stesso rappresentano separazione e contiguità tra mondi differenti…
"Il mio disco parla di margini, di limiti e di confini sotto diversi punti di vista.”

Nell'album, interamente prodotto dalla cantante bolognese, suonano alcuni dei più grandi musicisti del panorama jazz italiano. Oltre ad Eloisa, che qui suona anche l'ukulele e la concertina, il chitarrista Marco Bovi, Il pianista ed organista Emiliano Pintori, il contrabbassista Stefano Senni ed il batterista Zeno De Rossi. Fra le varie tracce si apprezzano inoltre la chitarra di Antonio Gramentieri, la pedal steel guitar di Thomas Heyman, il violino di Erica Scherl, i clarinetti di Tim Trevor Briscoe ed i cori di Enrico Farnedi e Riccardo Lolli, nonché l'autoctona ocarina del maestro Michele Carnevali.

L'uscita dell'album è anticipata dalla rotazione radiofonica dal singolo Blue Eyes Blue, accompagnato dal videoclip animato da Gaia Fogli sul personaggio della sognatrice creata ad hoc da Paola Cassano. Eloisa Atti è infatti una delle "Sognatrici" rappresentate dall'artista sarda il cui progetto artistico è divenuto ormai un brand incentrato sulle illustrazioni raffiguranti donne che siano da ispirazione e da faro alle altre donne.

 

INFO | BUY | FREE STREAMING

 

 

 

 

È disponibile in tutti i digital store la compilation con l'esclusiva selezione musicale colonna sonora del VICEVERSA, uno dei più prestigiosi ristoranti italiani nella Grande Mela.

Presentata nella settimana del sessantottesimo Festival di Sanremo la release è completamente dedicata alla canzone italiana presentata attraverso le rivisitazioni in chiave lounge, jazz e nu-jazz di No-Lounge, Lino Brotto, Fabrizio Bosso, Miss Pineda, Alma Swing, Franco Cerri, McEndoz e tanti altri.

Disponibile anche come playlist con circa quattro ore di musica sempre aggiornata su Spotify.

 

INFO | FREE STREAMING | DOWNLOAD

 

 

In occasione dei concerti di carnevale che si terranno a Bolzano (il 10 febbraio), Trento (12 febbraio) e ad Arco (13 febbraio) con la partecipazione straordinaria dell'Orchestra Haydn, Marco Pierobon e la New Project Orchestra pubblicano una nuova versione appena rimasterizzata dell'album NANO NANO dedicato alle sigle televisive degli anni 70 ed 80.

Sulle highways californiane in sella ad una Kawasaki o in rotte avventurose verso la Terra a bordo dell'Enterprise, incrociando nei mari del Sud dal ponte della Pacific Princess o sulla pista di un crimine al voltante di una Gran Torino: le note di Nano Nano e di tante altre sigle di telefilm vintage fanno di questa produzione New Project il biglietto per un immaginifico viaggio nella storia delle serie tv e delle sit-com degli Anni Settanta, il cui fascino narrativo è ancora una volta proiettato nell'intreccio orchestra- le della big-band. Il funk vorticoso dell'epoca dei pantaloni a zampa d'elefante, dei capelli lunghi e delle disco-balls riporta irrimediabilmente anche agli eroi fantastici, ai detectives e ai superpoliziotti, mentre arrangiamenti preziosi e la partecipazione straordinaria di Marco Pierobon rinverdiscono lo stile musicale inconfondibile e il valore culturale di questi piccoli capolavori.
 

INFO | FREE STREAMING | BUY | DOWNLOAD